“Lorenzo Cimino a man, a trumpet, a city”: un’esibizione musicale per concludere la mostra al Camec

Pubblicato il

Un finissage per concludere la mostra d'arte al Camec, che sarà fruibile fino al 17 marzo.

Sabato 18 marzo alle 16:30 il CAMeC saluterà la grande mostra “Attraverso l’arte. La galleria Il Gabbiano 1968-2018”, che termina domenica 19, con un finissage ad ingresso libero, all’insegna della musica, territorio frequentemente perlustrato dalla storica galleria nel corso della sua lunga attività.

L’ iniziativa si inserisce inoltre nella serie di proposte che alcuni musei della Spezia offrono alla città in occasione della Notte Bianca di San Giuseppe.

“Lorenzo Cimino a man, a trumpet, a city” è il titolo dell’ultimo lavoro discografico del trombettista Lorenzo Cimino per l’etichetta Blue Freak Edition e diventerà al CAMeC una performance itinerante attraverso le sale dedicate al Gabbiano e alla sua storia. Lorenzo Cimino ha ideato un ininterrotto piano sequenza difficile da raccontare, perché tutto da vivere, passo dopo passo: il pubblico attraverserà una città ed incontrerà luoghi, situazioni, personaggi che il musicista e la sua tromba evocheranno.

“A man, a trumpet, a city 60 x 1” raccoglie in un unico disco 60 brani di autori diversi, della durata di circa 1 minuto ciascuno, appositamente scritti per tromba. Un mosaico di caratteri musicali anche molto distanti fra loro, riuniti da un approccio versatile che consente di accostare il linguaggio classico a quello Jazz, fino alla musica di ricerca, che convivono per la prima volta in un’unica affascinante pubblicazione. “Lavoro originalissimo e prezioso, non a caso maturato in tempi lunghi – sottolinea il musicologo Renzo Cresti – perfino divertente nei cambi veloci e continui dei pezzi, i quali sono tutti ben centrati dai compositori impegnati a esprimere se stessi e il loro stile in maniera netta, senza orpelli, in modo che in un solo minuto lo stile sia subito riconoscibile. E lavoro eccezionale quello di Lorenzo Cimino che sa abitare mondi sonori diversi e lontani, con una sapienza tecnica e una partecipazione incredibile!”.
Questi gli autori ed i brani interpretati da Lorenzo Cimino: Marco Betta, Canto lontano; Bruno Bettinelli, Tema da Duplum; Luciano Berio, Gute nacht; Giuseppe Bruno, Ricercare a due; Cornelius Cardew, Teatrise!!; Luciano Chailly, Il silenzio; Sergio Chierici, Nuptalia (prima esecuzione assoluta); Aldo Clementi, Tema e Silenzio; Giovanni Dall’Aquila, Canto Lontano; Girolamo Deraco, Knowhere; Antonio di Stefano, Ad libitum; Alessandro Fabbri, Not so Far Brothers; Piero Gaddi, Rosa di Francia; Giorgio Gaslini, One minute more; Stefano Giannotti, Tre storie in un minuto; Pietro Grossi, Scacciapensieri; Gyorgy Kurtag, Hommage à  John Cage; Carlo Alessandro Landini, Atmana esa prano jayate; Gaetano Giani Luporini, Squilli d’Angelo e Ghigni del Diavolo; Andrea Nicoli, Au jour le jour; Paolo Porto, Les crayons cassés; Giacinto Scelsi, Dai 4 pezzi per tromba n. IV; Karlheinz Stockhausen, Sei wieder fröhlich; Piero Luigi Zangelmi, Voluta Musicale.

spot_img

PRIMA PAGINA

Le pagelle di Spezia-Salernitana: si sblocca Shomurodov

Le pagelle di Spezia Salernitana: finalmente Shomurodov! Benissimo Maldini e Ampadu, disastro Caldara.
spot_img

ARTICOLI CORRELATI

Le pagelle di Spezia-Salernitana: si sblocca Shomurodov

Le pagelle di Spezia Salernitana: finalmente Shomurodov! Benissimo Maldini e Ampadu, disastro Caldara.

Pareggio tra Spezia e Salernitana: aquilotti sfortunati nel finale

La vittoria viene negata dalla traversa colpita da Maldini e dal palo di Ekdal. Finisce 1-1 al Picco, gli aquilotti allungano sul Verona e vanno a più 6 dalla zona retrocessione.

Spezia-Salernitana: Kovalenko e Shomurodov titolari

La formazione scelta da mister Semplici per affrontare la Salernitana

Vacanze pasquali: nella provincia spezzina hotel e alberghi prenotati al 90%

I risultati della ricerca realizzata per Federalberghi da Acs Marketing Solutions